Blog 5

Cosa c’è in questo momento?

19 Aprile 2020

Fino a due anni fa passavo molto tempo della mia giornata assorta nei più disparati pensieri, molti dei quali erano soprattutto orientati al passato o a fantasticare sul futuro in cui mi proiettavo.

Così facendo non facevo niente di male, né niente di diverso da ciò che le persone fanno per la maggior parte del loro tempo, perché questo è il naturale funzionamento del cervello. Siamo infatti capaci di imparare a gestire la nostra vita quotidiana per la maggior parte del tempo con il pilota automatico e vivendo consapevolmente solo una breve parte della giornata!

Tutto questo era la mia normalità fino a quando ho incontrato la Mindfulness iniziando a praticarla e a scoprire i suoi effetti.

Ho iniziato a osservare ciò che accadeva nel momento presente.

Il modo migliore per fissare gli istanti è prestare attenzione ; ed è così che coltiviamo la mindfulness. Mindfulness significa stare svegli. Significa sapere ciò che stai facendo.” Jon Kabat Zinn

Da allora faccio un continuo esercizio, che ormai è diventato semplice e familiare : ritorno continuamente al momento presente! Mi immergo nella realtà così com’è, osservandola, sentendo ciò che arriva, accogliendola e accettandola. Questo mi permette di sentirmi viva, presente a ciò che succede fuori e dentro di me.

Essere presente mi ha offerto molti benefici: mi ha insegnato ad ascoltarmi a più livelli, a riconoscere le sensazioni fisiche, le emozioni, i pensieri, a modulare le mie risposte a ciascuna di esse. Ho imparato a stare nel disagio, a trovare la calma e la gioia.

Per tornare al momento presente utilizzo diverse pratiche:

1° Pratiche di consapevolezza corporea.

2° Pratiche di consapevolezza del respiro.

3° Pratiche di consapevolezza dei sensi.

4 °Pratiche di consapevolezza delle emozioni e dei pensieri.

Ho scoperto che evitare di stare attenti al momento presente, a ciò che si sta facendo, è spesso una strategia per evitare la noia, le emozioni fastidiose o dolorose che emergono proprio quando ci fermiamo e osserviamo .

Come si può imparare a S.O.S.TARE nel momento presente, a rimanere nel qui ed ora momento dopo momento?

Esistono molte discipline e pratiche , io personalmente ho incontrato e scelto la Mindfulness. Si trovano molte risorse su libri, siti, social per iniziare a conoscerla e sperimentarla. Il lavoro maggiore è quello che solo ognuno di noi può scegliere di fare: lasciarsi guidare, fidarsi e svolgere le pratiche con disciplina e gioia.

Praticare la Mindfulness significa imparare step dopo step a vivere nel momento presente e imparare a conoscerci più profondamente.

Possiamo scegliere di vivere nel passato con infinite nostalgie per quello che è stato o per quello che non è potuto essere o per ciò che abbiamo perso. Possiamo scegliere vivere nel futuro, proiettandoci in ciò che potremmo essere e realizzare se… Per sentirci vivi, connessi, coscienti, consapevoli non c’è altra via che vivere il qui ed ora almeno per la maggior parte del nostro tempo.

Cosa c’è nel tuo momento presente?

Se hai difficoltà a sentirlo, se vuoi scoprire ed imparare semplici pratiche continua a seguire i miei articoli o contattami per scoprire diversi percorsi (da quelli soft a quelli più articolati) per imparare a praticare la Mindfulness e vivere in modo più consapevole.

Cristina Schintu, *Counselor, Operatore Training Autogeno di base, *Facilitatore Mindfulness adulti, bambini e adolescenti.

* ai sensi della legge 4/2013

Fonti di ispirazione:

l piccolo libro della mindfulness, Tiddy Rowan

Articolo di Hilary Jacobs HendelI

Mindfulness in voce, Medium.com

18 Aprile 2020

S.O.S.TARE BENE

S.O.S.TARE BENE è una rubrica settimanale che ho pensato per scrivere brevi pillole di consapevolezza. Gli argomenti, testi e/o mini video vogliono essere strumenti di riflessione centrati sulla crescita personale e riguarderanno per lo più temi che abbracciano il Counseling, il Training autogeno, la Psicofiaba e la Mindfulness, e ancora frammenti di poesie, racconti, canzoni, frasi, storie vere, qualunque suggerimento possa far maturare vecchie e nuove riflessioni e avvicinarci a nuove consapevolezze.

Cristina Schintu, *Counselor, Operatore Training Autogeno, *Facilitatrice Psicofiaba, *Facilitatrice Mindfulness adulti, bambini ed adolescenti.

*ai sensi della legge 4/2013